Livelli europei

Negli anni novanta, il Consiglio Europeo ha messo a punto un sistema unico per la valutazione dell’apprendimento delle lingue straniere, in modo che ci fossero uniformità e chiarezza nell’insegnamento delle lingue straniere e nei metodi di valutazione; riportiamo una breve descrizione dei livelli europei che sono appunto i riferimenti per valutare la competenza linguistica individuale.

Livello A1: studente principiante

Al raggiungimento di questo livello, lo studente è in grado di capire e formulare alcune frasi tipicamente utilizzate nella vita quotidiana (es. ordinare da mangiare o da bere, comprare qualcosa). Può inoltre interagire in modo semplice scambiando informazioni personali.

Livello A2: studente elementare

A questo livello lo studente può già sostenere brevi conversazioni con contenuti personali di base e ha acquisito un lessico elementare per indicare oggetti comuni. Al conseguimento di questo livello lo studente è in grado di capire e utilizzare frasi ed espressioni di uso comune (es. principali informazioni personali, informazioni lavorative, ecc) e di conversare con una terminologia semplice (ad esempio per raccontare qualcosa della sua vita, dell’ambiente circostante o per esprimere i bisogni immediati).

Livello B1: studente di basso livello intermedio

Lo studente è in grado di comprendere i concetti principali su argomenti come ad esempio la famiglia, il lavoro, il tempo libero ecc. Alla fine di questo livello se la cava con disinvoltura in situazioni quotidiane come ad esempio sul lavoro o in viaggio. È in grado di produrre un testo semplice su argomenti che siano familiari o di interesse personale (per esempio una semplice email per chiedere informazioni). È in grado di esprimere esperienze ed avvenimenti, sogni, speranze e ambizioni e di spiegare brevemente le ragioni delle sue opinioni e dei suoi progetti.

Livello B2: studente di alto livello intermedio

A questo livello lo studente ha già acquisito la capacità di parlare del passato, del presente e del futuro con un più che discreto livello di accuratezza. Alla fine di questo livello è in grado di comprende le idee principali di testi relativamente complessi su argomenti sia concreti che astratti, comprese le discussioni tecniche sul suo campo di specializzazione. In grado di interagire con una certa scioltezza e spontaneità, può sostenere una conversazione anche con madrelingue e produrre un testo chiaro e dettagliato (una email o relazione) su vari argomenti o spiegare il proprio punto di vista su argomenti più concettuali.

Livello C1: studente avanzato

Lo studente avanzato ha acquisito la conoscenza e padronanza delle strutture linguistiche che gli permettono di usare il linguaggio anche per comunicare concetti e idee astratti e complessi. Alla fine di questo livello ha imparato a comprendere testi complessi e capisce anche il significato implicito di un testo non semplice. Si esprime con  scioltezza e naturalezza senza imbarazzo e costruisce conversazioni anche molto articolate per scopi personali, professionali ed accademici. Produce testi chiari, ben costruiti e dettagliati.

Livello C2: studente con totale padronanza

Questo studente è già in grado di gestire quasi tutte le situazioni. Alla fine di questo livello comprende con facilità praticamente tutto ciò che ascolta e legge. Può riassumere informazioni provenienti da diverse fonti sia parlate che scritte, riformulando gli argomenti in una presentazione coerente e personale. Si esprime spontaneamente, in modo molto scorrevole e preciso, cogliendo anche le più sottili sfumature di significato.